©2017 Art Director EXPOSITORE.NET

CONTATTI
CONTACT

Azienda Agricola L'Impronta di Filomena Pannozzo

Via Vallebernardo, 29 - 04025 Lenola (LT)

P.IVA: 02723820599

+39 338.6574052
info@oliolimpronta.it

@oliolimpronta

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

MONOCULTIVAR CARBONCELLA

She is the persuasive, fascinating Countess Giulia Gonzaga of Fondi, one of the most beautiful noblewomen of her time.

 

It is reported that, in the night between 8 and 9 August 1534, the corsair Kair-ed-din,known as Barbarossa, assaulted Fondi to kidnap the beautiful Countess.

 

He could not find her though, so he went for a bloodbath with his band, then moving to Lenola where the Countess seemed to be fled, finding a shelter inside the Baronale Castle.

Lei è la suadente, affascinante Contessa Giulia Gonzaga di Fondi, una delle nobildonne più belle del suo tempo.

 

Si narra che nella notte tra l’otto e il nove agosto del 1534, il corsaro Kair-ed-din detto il Barbarossa, assaltò Fondi per rapire la bellissima contessa.

 

Non trovandola, fece una carneficina e, con la sua banda, si spinse fino a Lenola dove pare che la Contessa fosse fuggita, trovando rifugio nel Castello Baronale.

He is Charles V, the nightmare of Lanola and all nearby villages.

 

The history tells us he was probably the most terrible, threatening, invincible, unresponsive among highwaymen, in the land of brigands.

 

That's why they called him Furioso Titta, to evoke Mastro Titta who was a cruel and memorable "hangman" in Rome.

Lui è Carlo Quinto, al secolo terrore di Lenola e dei villaggi vicini.

 

Si narra che fosse il più terribile, minaccioso, invincibile, inafferrabile dei briganti, nella terra dei briganti.

 

Per questo lo chiamavano Titta Furioso, ad evocare Mastro Titta, crudele e indimenticabile boja de Roma.

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

IL PROGETTO

THE PROJECT

It is a project of strong identity and connotation, where the product and the place match together in "a strong hug".

 

The IMPRONTA cultivates Olives in the land of olive trees, long a gorge, characterized by gentle slopes, that finds its way from the sea to the hinterland, within that Italian province, the Working North, the extreme north of the Bourbons Kingdom.

 

As a fertile terrain, a middle and border land, LENOLA tells legendary stories of queens, brigands and corsairs shifting into a t

rue but surreal context, from Rome of Mastro Titta to Naples of King Franceschiello, with the sea that has always been a landing spot for people from all guises, including fiery lover.

 

So, like a cartoon or a commercial from the '60s (close to a "pop" style) those stories come to life with the Filomena Pannozzo Oils, and turn into good, genuine, exclusive stories to study and guard with jealousy, and we may listen to them while observing, caressing, smelling, tasting them.

E’ un progetto della comunicazione fortemente identitario e connotante, dove il prodotto e il luogo si stringono in un forte abbraccio.

L'IMPRONTA coltiva Ulivi nella terra degli ulivi, in quella gola di dolci pendii che, dal mare, fa strada verso l'entroterra, in quella provincia italiana, Terra di Lavoro, estremo nord del Regno dei Borbone.

Terra fertile, terra di mezzo e di confine, LENOLA racconta di vicende leggendarie di regine, di briganti e di corsari, che si muovono in un contesto tanto vero quanto surreale, dalla Roma di Mastro Titta alla Napoli di Re Franceschiello, con il mare, che è lì a un passo e che, da sempre, è approdo di gente di ogni guisa, finanche di focosi amanti.

 

Così, come in un cartoon, o nelle reclàme degli anni sessanta, dal gusto vagamente pop, quelle storie prendono vita negli Oli di Filomena Pannozzo, e si trasformano in racconti buoni, genuini, esclusivi, da ricercare e da custodire gelosamente, ascoltandoli mentre si osservano, si accarezzano, si odorano, si gustano.

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA

MONOCULTIVAR ITRANA

Lei è Maria Sofia Amalia di Baviera, moglie dell’ultimo Re di Napoli e sorella della Principessa Sissy.

 

“La Regina Soldato sui bastioni di Gaeta”, secondo Marcel Proust, è la Regina bella, buona, intraprendente, combattente.

 

Si narra che, nell’assalto di Gaeta, indossò abiti da soldato e andò al fronte, per dare manforte ai soldati, a difendere il regno dall’attacco dei Savoia.

She is Maria Sofia Amalia of Bavaria, wife of the last King of Naples and sister of Princess Sissy.

 

"The Queen's Soldier on the Gaeta Bastions," according to Marcel Proust, she is the beautiful, kind, resourceful, fighting Queen.

 

Story goes that she was dressed like a soldier during the assault of Gaeta, so that she could go to the battlefront as backing for the soldiers to defend the kingdom from the Savoy attack.